long story

OBLO ® nasce nel 2006 con la primissima collezione “vola”,  civette, pavoni, pappagalli, colibrì, farfalle, pipistrelli stampati su t-shirt per bimbi e per grandi fantasiosi.

Il laboratorio è in una via nascosta di Livorno: un ambiente domestico, perchè i personaggi OBLO sono già una famiglia.

Lo showroom è un cortile con la sua stesa di panni…c’è profumo di fresco…

Nasce così il nuovo culto OBLO: il packaging a forma di lavatrice…

Giulia collabora inizialmente con Elisa, un’amica copywriter ed i suoi disegni iniziano ad esprimersi a parole…

Il pavone, con la sua ruota “afro”, dice: << guardami negli occhi >>, vanitoso e profondo …

La centrifuga continua a girare… OBLO rielabora le forme dei suoi personaggi, che diventano accessori: inizialmente ciondoli e poi cinture, spille, collane, anelli, orecchini che si mescolano a perle, molle, palloncini che diventano occhi, antenne, ali…

Gli accessori OBLO ® craeture sono facili da portare, eppure lasciano un segno creativo in chi li indossa–

La materia prima per questi gioielli è il Plexiglass, continua fonte d’ispirazione per i suoi colori, le sue trasparenze i suoi riflessi e le sue infinite possibilità–

Intanto a Livorno le tshirt e gli accessori OBLO iniziano a farsi notare… l’utenza è trasversale: disegni che piacciono a bimbi,

t-shirt che piacciono a ragazzi, collane che piacciono a signore eleganti…

Nel 2008 OBLO decide di partecipare alla fiera Cloudnine in via Tortona a Milano, selezionata tra i giovani designer, presenta la collezione “Stesse Facce”, ottenendo un bel successo…gli elefanti coloratissimi delle cinture, le forme sinuose degli orecchini medusa, la simpatia della balena nella vasca, l’enigmatico pavone-pop piacciono ai visitatori della fiera…tanti clienti in italia ed all’estero..specialmente a Tokyo.. con orgoglio, OBLO vede volare le sue creature in terre lontane.

Piace anche la borsa Lavatrice in pvc, con l’oblò personalizzabile… disegnata a quattro mani da Giulia Bernini e dalla designer del tessuto Viola Malventi..

é iniziata una nuova collaborazione che porterà alla nascita di tante idee…la centrifuga continua a girare veloce…

A settembre OBLO torna al Cloudnine e presenta la sua nuova collezione con un video, svelando i segreti dei suoi fan, all’insegna della sfrontatezza, proprio come il nuovo personaggio: il pappagagllo.

Ancora un bel successo, ancora nuovi clienti che rimangono incuriositi dalla creatività OBLO…

Intanto i disegni dei soggetti in plexiglass diventano sempre più elaborati…

Il 2009 è l’anno di Maruja, il bulldog francese, che viene presentato alla fiera Who’s Next di settembre a Parigi…Maruja è irresistibile e conquista tutti…francesi, turchi, spagnoli…

Le fantasie di tessuti pvc che OBLO disegna (con le quali realizza borse, portacomputer, pochette) sono un’esplosione di colori e gli scialli di lino di seta, di lana, ricamati a mano con pipistrelli, leoni, maiali, sono pezzi unici.. così come tutti gli accessori OBLO ® creature, 100% made in italy, dal disegno, alla produzione, all’assemblaggio…

A fine anno OBLO lascia la sua sede storica a Livorno: è il momento di festeggiare! ENDING SHOW ! Musica, Shopping e niente lacrime!

I Janis Jokin’ in concerto, e nuove t-shirt ispirate al mito Janis Joplin!

Il 2010 è l’anno del Circo! la nuova collezione di nani clown trampolieri maghi ballerine e donne cannone, viene presentata al pubblico in occasione della mostra “da materia a gioiello”, un collettivo di creativi in esposizione da 70m2, studio di architettura e open space a Livorno.

A settembre la collezione viene presentata a Milano (quale location più appropriata che il Grande Circo delle Pulci al Teatro Parenti ?!)

Dicembre è il mese di Madrid, l’occasione è Nomada Market, fiera del disegno indipendente che accoglie con entusiasmo Oblo e le sue collezioni!

Il 2011 è l’anno delle collaborazioni!

Nuove Facce per le collezioni storiche ( Farfalle, Favolli, Serpenti, Tartarughe, Api e Suricati !)

Una nuova mostra, organizzata da 70m2 (e presentata durante la design week di Firenze alla scuola del gioiello Alchimia) che invita i dessigner del gioiello a cimentarsi in un nuovo campo: la creazione luminosa.

L’occasione è quella giusta! e OBLO in collaborazione con l’architetto Francesca Fastame presenta Lumière: Mago abat jour, Ballerina luce da tavolo e Donna Cannone applique. Sono pezzi unici in legno e plexiglass, che riscuotono un grande apprezzamento del pubblico: SOLD OUT!

Poco dopo Francesca F e OBLO realizzano su commisione una nuova luce, l’applique Favollo Marino Day, Luci a led direzionabili + illuminazione d’ambiente.

Nel mese di Maggio, OBLO trova rifugio allo Studio54 di Michela Bellandi: pezzi unici d’arredo design moda e vetrina d’arte, il giusto mix di caos e creatività che bene si adatta alla centrifuga di Oblo!

Lo spazio è perfetto per la presentazione della nuova collezione EDIZIONE LIMITATA: 8 animali a rischio estinzione che diventano tshirt in cotone organico e stampe atossiche, spille e collane in plexiglass, pochette, borse e portacomputer in ecopelle stampata, luci e pezzi unici d’arredo..

Un bel successo che fa approdare la nuova collezione anche da Gerard Loft, a Firenze, un mito della Moda!

Dicembre è il mese degli eventi:

OBLO è a Roma, grazie all’idea della sua amica Angela Rafanelli, musa, fan, iena, Oblomodella e soprattutto pazza!

O. Torna a Livorno, e allestisce in collaborazione con studio54 il suo Christmas Tree ! Palline in resina e plexi!

Un paio di settimane dopo è la volta del CHI SI SOMIGLIA SI PIGLIA, contest fotografico in collaborazione con Paolo Ciriello, fotografo preferito di Oblo (e non solo…) che immortala Fan e Amici indossando la OBLO creatura che più gli assomiglia (imperdibile)

Questo anno, il 2012 OBLO diventa shop online e inizia il suo calendario all’insegna delle cose che più gli piacciono: Maruja, il bulldog francese che torna alla riscossa con il primo appuntamento (17 marzo) del Maruja Day, nuove spille, collane, tshirt, pezzi d’arredo e un coinvolgimento di Talentuosi Artisti..

Da non perdere!

 

news

OBLO <:> MAYA

whatsArk

fresh

21 febbraio 2017

kurt cobain #50 #27

eventi